Cronotipo e sindrome metabolica: stile di vita o sfortunata combinazione di geni?

Le preferenze individuali riguardo l’orario di addormentamento e di risveglio, così come riguardo il momento della giornata da dedicare all’attività, definiscono tre cronotipi: le allodole, tipi mattinieri che amano svegliarsi presto e sono più produttivi nella prima parte della giornata; i gufi, che preferiscono restare svegli fino a tarda notte e tendono a essere attivi nella seconda parte della giornata; gli intermedi, che rappresentano la maggior parte di noi. È noto da precedenti studi come i gufi siano maggiormente predisposti a sviluppare malattie cardio-metaboliche, quali diabete di tipo II e ipertensione. Un gruppo di ricerca internazionale ha cercato di far luce sulla relazione tra cronotipo e sindrome metabolica, esplorando per la prima volta il rispettivo contributo di genetica e stile di vita.

Sono stati reclutati più di 2000 partecipanti, in modo bilanciato a seconda del cronotipo. I risultati hanno mostrato una netta prevalenza di fattori di rischio cardiovascolari (quali maggiore peso corporeo, più elevati livelli di trigliceridi, insulino-resistenza) tra i gufi rispetto alle allodole. I gufi hanno inoltre mostrato una maggiore tendenza ad assumere stili di vita scorretti che potrebbero spiegare questo risultato, quali sedentarietà, un maggiore introito calorico, l’abitudine a consumare pasti più abbondanti e con minore autocontrollo, un maggiore consumo di alcol. Al contrario, nessun tipo di associazione è emersa tra la genetica predisponente alla vita notturna e fattori di rischio riconducibili alla sindrome metabolica.

Gli autori concludono che, per quanto un particolare corredo genetico possa contribuire a determinare il proprio cronotipo, il maggiore rischio metabolico osservato nei gufi sembra essere soprattutto legato alle loro scelte riguardo lo stile di vita, sottolineando l’importanza dei fattori di rischio modificabili nella prevenzione delle malattie croniche.


FONTE:
Vera B, Dashti HS, Gómez-Abellán P, Hernández-Martínez AM, Esteban A, Scheer FAJL, Saxena R, Garaulet M. Modifiable lifestyle behaviors, but not a genetic risk score, associate with metabolic syndrome in evening chronotypes. Sci Rep. 2018 Jan 17;8(1):945. doi: 10.1038/s41598-017-18268-z. PMID: 29343740; PMCID: PMC5772646.

LINK: Modifiable lifestyle behaviors, but not a genetic risk score, associate with metabolic syndrome in evening chronotypes | Scientific Reports (nature.com)

FOTO: A Man and a Woman Eating Cupcakes, by Pavel Danilyuk (pexels.com)

it_ITITA